Un anno di Parachain, parte 3: dati, ID, privacy, archiviazione e infrastruttura

È passato poco più di un anno da quando le parachain sono state lanciate per la prima volta su Polkadot, e già la rete vanta il più grande ecosistema al mondo di blockchain di casi d’uso specifici. Da quando le prime aste per gli slot hanno avuto luogo nel novembre 2021 e le prime parachain hanno iniziato l'onboarding alla rete (il mese successivo), 39 parachain si sono unite a Polkadot e altre 43 parachain a Kusama, per un totale di 82 in tutto l'ecosistema Polkadot.

Nel corso dell'ultimo anno, le prime parachain di Polkadot sono state impegnate nell'implementazione e nell'aggiornamento delle loro tecnologie, dimostrando la potenza e la flessibilità che Polkadot fornisce con il modello parachain. Questo modello offre consente ai team il vantaggio di personalizzare completamente la propria blockchain di livello 1 nel miglior modo per il loro caso d'uso, aggiungendo la capacità di aggiornamento e interoperabilità migliori del settore.

A dimostrazione del potenziale del Web3 nell'alimentare l'innovazione in un'ampia gamma di casi d'uso, l'ecosistema delle parachain di Polkadot è ora in fermento con attività che riguardano la DeFi, i Smart Contract, i social media, l'identità decentralizzata, l'IoT, i Videogiochi, il metaverso, la sostenibilità e altro ancora.

In questa serie di post, forniremo una breve carrellata del panorama delle parachain di Polkadot nel suo primo anno dal lancio. Abbiamo iniziato questo viaggio con uno sguardo alle parachain DeFi (Decentralized Finance) e continuato con una panoramica sulle parachain di tipo System Chain, Smart Contract e Social Media. In questo articolo, ci immergiamo nelle Parachain di Polkadot relative ai dati, all'identità, alla privacy, all'archiviazione e all'infrastruttura, presentate nell'ordine in cui si sono aggiudicate lo slot di parachain.

Le Parachain di Polkadot per i dati, l'archiviazione, la privacy e le infrastrutture

I dati sono la valuta e la base dell'Internet odierno e rappresentano una risorsa più preziosa dell'oro. Le lacune del Web2 nel rispettare e proteggere i dati da usi impropri e furti sono state un catalizzatore significativo per la visione del Web3, quindi non sorprende che le Parachain di Polkadot stiano cercando di soddisfare queste problematiche fondamentali.

Le Parachain di Polkadot per i dati, l'archiviazione, la privacy e l'infrastruttura stanno contribuendo a rendere migliore il Web sbloccando modelli più equi e più incentrati sull'utente per la creazione, la memorizzazione, l'elaborazione, la contestualizzazione e la trasmissione di dati e transazioni per gli utenti finali, le aziende e le organizzazioni. Questi progetti favoriscono un web in cui la responsabilità, il controllo e la privacy dei dati vengono restituiti all'utente, migliorando gli standard a disposizione e apportando diverse migliorie rispetto ai sistemi Web2.

PHALA

Asta 13: al via l’11 marzo 2022

Phala è una rete di cloud computing decentralizzata costruita per valorizzare il Web3 con sicurezza, scalabilità ed efficenza economica; Phala è stato progettato per portare il cloud computazionale decentralizzato alle masse.

Gli utenti possono acquistare potenza di calcolo dagli operatori dei nodi che forniscono risorse alla rete. Attingendo ai Trusted Execution Environments (TEE) all'interno delle CPU dei computer più moderni, gli operatori dei nodi non possono vedere o manomettere i dati memorizzati sulla loro macchina, garantendo la privacy dei dati. Gli smart contract Turing-completi di Phala rafforzano la protezione dei programmi gestiti sulla rete e sono integrati da un modello di programmazione off-chain denominato "Phat Contract", un software per backend Web3. I Phat Contract sono poco costosi, hanno latenza zero, offrono privacy e un SDK serverless, e possono mantenere una computazione di alto livello su più servizi senza congestionare la blockchain.

Oltre a Phat Contract, nel 2022 Phala ha lanciato anche PhalaWorld, un'esperienza digitale che mostra la crescita di un utente nella rete Phala basata su NFT soul-bound. Nell'ultimo anno, Phala è passata da alcune centinaia di worker di calcolo off-chain a quasi 20.000 che operano su 140.000 CPU virtuali.

ORIGINTRAIL

Asta 17: al via il 4 giugno 2022

Gli knowledge graph sono strutture di database che costituiscono una componente fondamentale di Internet come lo conosciamo oggi; rappresentano le relazioni che esistono tra i dati, le entità del mondo reale, gli eventi e i concetti e alimentano alcuni dei servizi più adottati, da Google Search a Wikipedia. Purtroppo, la centralizzazione degli attuali Knowledge Graph comporta diversi svantaggi, tra cui la frammentazione dei dati, la mancanza di trasparenza e l'impossibilità di garantire ai proprietari dei dati la sovranità sugli stessi.

OriginTrail è il primo Knowledge Graph decentralizzato (DKG) al mondo, che cerca di risolvere molti dei problemi citati e di portare la tecnologia dei Knowledge Graph nell'era del Web3. Con la Parachain di OriginTrail, qualsiasi cosa, dai dati della supply chain ai beni di consumo o agli oggetti di collezioni digitali, può essere trasformata in un asset Web3 accessibile e verificabile su Polkadot. La trasparenza e la fiducia nell'economia globale sono così garantite.

Oltre il 40% delle importazioni statunitensi è già abilitato alla tecnologia OriginTrail per garantire uno scambio continuo di controlli di sicurezza con aziende che utilizzano questa piattaforma per un potere d'acquisto di 1,5 trilioni di dollari. OriginTrail viene utilizzato anche per dare visibilità e credibilità alle supply chain farmaceutiche, avendo contribuito alla distribuzione di farmaci a oltre 30.000 pazienti in India nel 2022, e con l'introduzione in altri 40 Paesi.

DARWINIA

Asta 21: al via il 28 agosto 2022

Stabilire l'interoperabilità tra le blockchain da zero è qualcosa che molte reti e soluzioni hanno faticato a raggiungere, o almeno a mantenere in modo sicuro per periodi di tempo significativi.

Darwinia è un protocollo cross-chain e una piattaforma di smart contract che mira a diventare un hub di bridge cross-ecosystem su Polkadot, con bridge per collegare l'ecosistema a reti come Ethereum e Cosmos. Darwinia fornisce un'infrastruttura universale di messaggistica cross-chain basata su light client per applicazioni decentralizzate.

Molti bridge cross-chain non sono interoperabili dalle fondamenta e spesso sono soluzioni temporanee alla congestione della rete e alle elevate commissioni di transazione. Grazie all'utilizzo di Substrate/Polkadot, Darwinia è interoperabile in modo nativo e offre agli utenti funzionalità di swap di token, exchange e market cross-chain trustless. Con l'infrastruttura Darwina, le applicazioni single-chain (DeFi, DEX, GameFi, ecc.) possono passare alle versioni cross-chain, ampliando le loro funzionalità.

INTEGRITEE

Asta 23: al via il 28 agosto 2022

Dato che il Web3 è in gran parte una risposta ai fallimenti e agli abusi dei dati degli utenti nell'era del Web2, il trattamento dei dati sensibili aziendali e personali è uno dei temi più importanti in questo contesto. Integritee sfrutta la velocità e la riservatezza degli ambienti di esecuzione fidati (TEE) per promuovere una nuova generazione di servizi di dati decentralizzati e orientati alla privacy.

Integritee combina la sicurezza e la credibilità della blockchain con la velocità e la potenza dell'hardware aziendale, consentendo ad aziende e sviluppatori di sfruttare la tracciabilità pubblica della tecnologia blockchain mentre elaborano dati privati sensibili nelle interazioni B2B e B2C. Le aziende possono trattare i dati sensibili secondo modalità preconcordate e i dati possono essere utilizzati da un'applicazione senza essere archiviati sulla chain o essere direttamente accessibili da terzi che non siano i proprietari.

Le applicazioni possibili sono molteplici, dalla gestione della supply chain alle applicazioni sanitarie e alla messaggistica privata. Integritee fornisce anche una piattaforma per gli sviluppatori per la creazione di applicazioni che traggono vantaggio dalla velocità e dalla riservatezza certificabile, compreso un SDK per l'esecuzione sicura e il deployment sidechain.

KYLIN NETWORK

Asta 25: al via il 28 agosto 2022

La rete Kylin fornisce un'architettura di oracle multi-livello per flussi di dati on/off-chain. Costruito per democratizzare l'infrastruttura dei dati e il processo di creazione degli oracle, Kylin punta a potenziare la DeFi e il Web3 con l'infrastruttura di dati decentralizzata, diversificata ed estesa di cui ha bisogno.

Kylin è un mercato libero e aperto per flussi di dati on/off-chain vantaggiosi, accurati e affidabili di cui hanno bisogno le piattaforme e le applicazioni Web3 e blockchain. Ad esempio, i dati di mercato, la navigabilità e le condizioni meteorologiche. Oltre a lanciare la propria tecnologia di base per l'infrastruttura oracle multilivello nel 2022, Kylin ha stretto diverse partnership nell'ecosistema di Polkadot e non solo, tra cui quelle con le Parachain di Astar Network, Centrifuge, Bifrost ed Equilibrium.

CRUST

Asta 30: al via il 21 novembre 2022

Le tecnologie cloud sono la spina dorsale dell'era Web2 e alimentano la maggior parte dei servizi e delle piattaforme online. Tuttavia, esistono una serie di limitazioni e inefficienze dei sistemi centralizzati, tra cui i costi, la sicurezza e l'integrità dei dati.

Crust è una piattaforma di archiviazione decentralizzata (dStorage) e di calcolo per l'era del Web3. Gli utenti sono incentivati ad offrire alla rete lo spazio inattivo dei loro dispositivi, servendo un'ampia gamma di utenti e sviluppatori che hanno il controllo totale dei loro dati. Crust sfrutta una serie di tecnologie innovative per garantire servizi cloud a basso costo, ad alta efficienza energetica e sicuri.

Crust vanta attualmente una capacità di oltre 500.000 TB su più di 1.200 nodi di archiviazione e ha soddisfatto quasi 2 milioni di richieste per lo storage con una tariffa in tempo reale pari a frazioni di centesimo per GB di dati salvati. Oltre a introdurre soluzioni di memorizzazione cross-chain e kit per sviluppatori di blockchain sia all'interno che all'esterno di Polkadot, Crust ha anche presentato Crust Files nel 2022, un'applicazione completamente decentralizzata in stile "Dropbox" per l'archiviazione personale su cloud Web3.

ALEPH ZERO

Asta 38: al via il 13 febbraio 2023

Aleph Zero è una blockchain scalabile, che preserva la privacy, costruita su una tecnologia zero-knowledge. Offre la possibilità di creare smart contract in tempi rapidi. L'obiettivo di Aleph Zero è quello di consentire alle aziende e alle imprese di comunicare alla velocità che ci si aspetterebbe da un software Web2, sfruttando al contempo i vantaggi della decentralizzazione.

Progettato per una vasta gamma di casi d'uso aziendali, Web3 e DeFi, Aleph Zero sfrutta la sua integrazione con il framework blockchain Substrate e utilizza il suo slot Parachain anche per collegare la sua solo-chain indipendente all'ecosistema Polkadot. Sfruttando Aleph Zero, le aziende possono interagire tra di loro in modo efficiente ed economico, senza alcun vincolo e senza rinunciare alla propria rete privata.

MANTA NETWORK

Asta 39: al via il 13 febbraio 2023

Manta Network è una Parachain incentrata sulla privacy e basata su zero knowledge proof. Sfruttando lo standard di interoperabilità cross-chain di Polkadot, XCM, Manta offre funzionalità di privacy plug-and-play all'intero ecosistema Polkadot, una componente chiave per la costruzione di un web migliore e più sicuro in grado di mantenere private le informazioni sensibili.

Oltre alle transazioni dei token, la tecnologia di Manta può essere applicata a una serie di casi d'uso del Web3, dal metaverso agli NFT, ai videogiochi, alla DeFi e altro ancora.

Negli ultimi mesi Manta è balzata agli onori della cronaca per aver infranto il record del più grande trusted-setup al mondo, ovvero un iter che contribuisce alla sicurezza dei sistemi basati su Zero Knowledge. Con un'estensione a 177 Paesi e oltre 13.000 registrazioni e più di 4.300 contributi, il setup da record di Manta contribuisce a fornire le più solide garanzie di sicurezza nel settore.

Le Parachain di Polkadot sull'identità

I servizi di identità decentralizzati sono uno dei casi di utilizzo principali del Web3. Nell'era del Web2, le nostre identità digitali sono frammentate in ogni servizio online che utilizziamo e sono controllate dalle piattaforme stesse piuttosto che da noi stessi. Questo rende i nostri dati personali vulnerabili agli hacker e alle aziende centralizzate che possiedono, controllano e monetizzano sui nostri dati. Un numero sempre crescente di aziende e istituzioni ha dimostrato la propria incapacità di mantenere al sicuro i nostri dati riservati.

Ciononostante, la maggior parte degli utenti quotidiani di Internet probabilmente non pensa due volte a ciò che accade dietro le quinte quando accede ai propri servizi web preferiti. Di fatto, i nomi utente e le password utilizzati per sbloccare i nostri dati e beni più sensibili sono conservati da ogni fornitore che interagisce con noi, spesso in condizioni di sicurezza tutt'altro che ottimali. Frodi, furti di identità, estorsioni: le conseguenze di una gestione non ottimale dell'autenticazione possono spesso essere catastrofiche. Sono necessarie alternative Web3 che proteggano i nostri interessi e forniscano al contempo la stessa esperienza d'uso a cui siamo abituati oggi.

LITENTRY

Asta 15: al via il 4 giugno 2022

Litentry è una piattaforma cross-chain di identità decentralizzata (DID) che aggrega in modo sicuro i dati degli utenti provenienti da più blockchain e applicazioni off-chain per creare una DID unica che funzioni nell'intero ecosistema Web3. Litentry dà priorità alla privacy e alla sicurezza degli utenti, oltre che alla compatibilità multipiattaforma. Con Litentry, gli utenti possono accedere a più piattaforme e servizi in una moltitudine di casi d'uso e applicazioni.

Litentry ha creato diversi prodotti e servizi come il Polkadot Name System (PNS), che fornisce agli utenti un nome unico sulla chain con il quale collegare il proprio wallet, i token, l'URL, gli indirizzi degli smart contract e altro ancora.

Nel 2022 Litentry ha fuso MyCryptoProfile (MCP) e Drop3, due dei suoi prodotti di punta, in un'unica soluzione semplificata chiamata Identity Hub. In questo modo, il collegamento di identità da Web3 a Web3 offerto da MCP e il protocollo di reputazione e credito on-chain di Drop3 sono stati unificati. Inoltre, Litentry ha iniziato l'implementazione di servizi per la privacy sostenuti da una sidechain per un ambiente di esecuzione affidabile con il supporto di Integritee.

KILT

Asta 24: al via il 28 agosto 2022

KILT Protocol è un protocollo di identità blockchain per credenziali e identificatori decentralizzati (DID) a servizio sia degli utenti finali che delle imprese. Per le imprese, KILT apre nuove opportunità di business, mercati e flussi di reddito intorno all'identità digitale e al controllo dei dati. Per gli utenti finali, KILT consente di controllare autonomamente l'identità digitale e le credenziali, con un wallet dedicato e diversi servizi aggiuntivi.

Poiché i fornitori di servizi on-line non hanno bisogno di sapere tutto dei loro utenti, KILT consente agli utenti di scegliere quali informazioni personali condividere e di decidere come utilizzarle. SocialKYC, un servizio per la verifica di un indirizzo e-mail e degli account dei social media; DIDsign, un modo decentralizzato per firmare e datare qualsiasi file digitale; e web3name, un servizio di denominazione per il proprio ID Web3, sono i tre servizi che gli utenti di KILT possono provare oggi.

Nel 2022 KILT ha stretto diverse partnership significative, tra cui quella con il Ministero dell'Energia tedesco il che dimostra come la blockchain possa essere utilizzata in un settore altamente regolamentato. Originariamente lanciata su Kusama, KILT è stata la prima Parachain a migrare su Polkadot nell'ottobre 2022.

Le Parachain di Kusama

Oltre alle parachain attualmente presenti su Polkadot, altre 43 si sono unite a Kusama, la canary network di Polkadot. Kusama è il luogo in cui i costruttori vengono in cerca di innovazione, fornendo un ambiente vivo e di valore ai team per testare le loro tecnologie e mitigare i rischi, costruire una community e sviluppare partnership prima di una distribuzione di produzione su Polkadot, o per costruire e iterare casi d'uso più sperimentali.

Gli attuali casi d'uso su Kusama rispecchiano in genere quelli di Polkadot, con un'ulteriore attenzione alle DAO (Decentralized Autonomous Organizations) e all'intelligenza artificiale:

Molti team mantengono una parachain sia su Polkadot che su Kusama, usando Kusama per testare nuove tecnologie prima di lanciare gli aggiornamenti sulla mainnet Polkadot.

Che cosa succederà?

Nonostante l'anno difficile per la blockchain nel 2022, la community e l'ecosistema Polkadot hanno apportato diverse innovazioni chiave nel corso dell'ultimo anno e ora vanta il più grande ecosistema di chain di livello 1, con oltre 300 applicazioni decentralizzate già costruite su di essa, nonché la più grande community di sviluppatori a tempo pieno al di fuori di Ethereum.

Con una grande quantità di nuovi progetti in cantiere, le nuove parachain continueranno ad essere lanciate nel corso del prossimo anno e oltre, mentre le parachain esistenti continueranno a costruire sui loro recenti successi, introducendo nuove tecnologie e facendo salire a bordo una nuova ondata di utenti finali Web3.

Per Polkadot sono in fase di sviluppo anche diverse tecnologie chiave, che spingeranno ancora più in là le capacità delle parachain e delle dapp, tra cui l'interoperabilità trustless con le reti esterne con il lancio di XCM v3 e della parachain Bridge Hub. Con tutto ciò che sta accadendo nell'ecosistema Polkadot, il 2023 si preannuncia come l'anno più importante per l'innovazione Web3.

Leggi Un anno di Parachain, Parte 1: DeFi

Leggi Un anno di Parachain, Parte 2: System Chain, Smart Contract e Social Media

Leggi Un anno di Parachain, Parte 4: A Year in Parachains, Part 4 - Sostenibilità, IoT, NFT, Games e Metaverse

YamnePost author

The Mountains hold up the heavens

The desire of gold is not for gold. It is for the means of freedom!

Traveller, Passionate about software development, Polkadot enthusiast

Polkadot Arena è un progetto in lingua italiana di divulgazione sull'ecosistema #Polkadot. Tutti i contenuti realizzati dai membri del collettivo.

Il progetto è stato lanciato da appassionati, ambassador, validator e collator di Polkadot e/o alcune parachain. Abbiamo pensato che unendo le forze e parlando con una unica voce avremmo potuto dare più risalto e diffondere un'informazione più completa alla community italiana. L'unione fa la forza!

Il nostro obbiettivo sarebbe quello di diventare il canale d'informazione più popolare in Italia su Polkadot.

0 comments

Polkadot Arena è un progetto in lingua italiana di divulgazione sull'ecosistema #Polkadot. Tutti i contenuti... Show More